31 agosto 2006

Hackmeeting e personaggi bizzarri

Nooooo, come si fa? Come si fa? Non possono farmi questo.
Quest'anno l'hackmeeting è a Parma e proprio nei giorni dell'incontro di Lucca. Mannaggia. 1-2-3 settembre.
Io non so nulla di hacking, questi posti sono da vedere perché è davvero interessante il tipo di persone che li frequenta.
In genere si occupa un centro sociale e piano piano le persone arrivano un po' alla spicciolata: chi con il portatile, chi in macchina con computer fisso, monitor e tutto il resto, chi in treno con computer fisso(!). Molti in verità sembrano dei filosofi pazzi.
Tre anni fa, esatti, l'hackmeeting è stato qui a Torino vicino casa mia. Tre anni fa frequentavo un canale di irc chiamato #satanacorp (ma anche il canale #beer, tralaltro frequentato alle stesse persone). Quando sono stata avvisata da loro di questo hackit ero più che curiosa di vedere in faccia questi ragazzini smanettoni. Io dovevo in particolare conoscere un tale Rubin, uno che si faceva chiamare Red-Owl, e Green-beret. I primi due da Parma, appunto, l'ultimo catanese.
Arrivo con la macchina lì davanti. Ai tempi ero bionda, con i capelli di corta-media lunghezza scalati. Rossetto rosso. Stavo andando, così conciata, in un posto dove la gente dorme regolarmente sui pavimenti, piena di alternativi, di finti filosofi, di smanettoni che passano nottate davanti al pc, preferibilmente con Linux, o Free-BSD, magari senza X. Appena entrata mi sono sentita immediatamente fuori posto e osservata. Un animale nella gabbia sbagliata, praticamente. Obiettivo: cercare Rubin.
Vago per gli stanzoni, pieni zeppi di computer e di gente che non alzava nemmeno lo sguardo dal monitor. Come poter incontrare una persona che non hai mai visto? Come farsi riconoscere da chi non ti ha mai vista? Le stanze hanno nomi buffi. Ricordo solo la stanza Satana. Avessi avuto allora la digitale...
Dopo qualche giro ovviamente inutile comincio a chiedere in giro. "Scusa conosci uno che si fa chiamare Rubin?". Finchè in una stanza un ragazzo a cui lo avevo chiesto si alza in piedi e urla "C'è Rubin in questa stanza?". Nessuno risponde. Si volta verso di me e dice "Mi dispiace".
Scendo di corsa le scale e torno alla macchina. In effetti non ricordo come poi ci siamo incontrati. Se non sbaglio Hyo (un altro ragazzo di Parma che non era venuto) mi fornì via chat il numero di Rubin e io lo chiamai. Tornai di nuovo e questa volta mi riconobbero loro. Non era difficile, ero l'elemento più vistoso di tutti. Ricordo che un informatico in tunica mi aveva accolto all'ingresso blaterando qualcosa di strano.
Red-Owl era il personaggio più buffo della compagnia. Temeva sempre che qualcuno lo stesse spiando ed era completamente assorbito dall'idea che gli alieni stessero invadendo il nostro pianeta. Green-beret è la persona a cui invece sono rimasta più legata. Grazie a lui ho conosciuto il Gesù catanese con cui ancora oggi mi sento. Rubin, il classico genio fichetto diciassettenne strafatto di canne.
Il giorno dopo si va in giro con un mio collega del call center per cui ai tempi lavoravo. Mentre siamo sdraiati su una panchina Red-Owl nota qualcosa che vola in cielo "Quella è una sonda aliena", sbotta un po' preoccupato. E Rubin "E' un palloncino!". "No, no, è una sonda aliena!"
Rubin "Red-Owl è un palloncino di Hamtaro, guarda! Ha le orecchie". Scoppiamo a ridere ma Red-Owl non è convinto. E comincia a sproloquiare su un attacco alieno. E' paranoico, da morire. Una volta in chat mi disse che non potevamo chattare così, e mi fece scaricare un programma per chattare in modo criptato. Ovviamente si era solo io e lui, nessun altro lo aveva preso, anche perché lui ai tempi usava solo windows (l'ultima volta che l'ho sentito, però, stava usando Linux e giurava di non toccare mai più windows) e quello era un programma per windows. Io stavo passando proprio in quel momento a Linux e avevo una Mandrake su una partizione, ma usavo ancora spessissimo windows.
Insomma, scongiurato l'attacco alieno, il giorno dopo arriva la partenza per loro. Però prima vogliono mangiare qualcosa. Red-Owl dice che gli va bene qualsiasi cosa, basta che non sia Mc Donalds. D'accordo Red, vi porto in un posto dove fanno un'ottima pizza al taglio e arancini in piazza Statuto. Peccato che il posto in questione era chiuso e accanto cosa c'era? Mc Donalds, nemmeno a farlo apposta. Red diventa appunto rosso e comincia a sbraitare "Io lì non ci entro e blablablablablabla". Rubin dice "Va bene, rimani fuori, io entro. Ho fame".
Dentro si stava bene effettivamente, c'era l'aria condizionata. Era giugno e faceva molto caldo, fuori. Mentre cerco di convincere Red ad entrare, senza riuscirci, gli dico anch'io che entro. Non era costretto a mangiare, bastava ci tenesse compagnia, poi si andava da qualche altra parte, magari in stazione. Nulla. Noi entrammo e dalla vetrina lo osservavamo agitarsi e gesticolare da solo. Rubin rideva come un matto. Green-beret non c'era perché era andato via con altri amici.
Alla fine sono uscita e l'ho convinto. Era entrato ma continuava a lamentarsi. Blablablablablabla. Gli dissi di avere pazienza, finito Rubin si andava in stazione e si prendeva tutti qualcosa, un panino, una pizza, qualsiasi cosa. Ma quando Rubin prese il secondo panino, Red-Owl non ci vide più. Mi disse "Portami alla macchina, prendo la mia roba e vado in stazione col pullman". Insomma, nemmeno io lo reggevo più, così l'ho accompagnato alla macchina gli ho indicato dove fosse il pullman e sono tornata da Rubin (pace e silenzio).
Ho accompagnato Rubin in stazione, che più tardi mi riferì di aver visto Red-Owl dentro il treno da solo a mangiare un triste panino.
Fece finta di non vederlo.

19 commenti:

Zion ha detto...

certo che ce ne è di gente strana, in giro...
:D

Zion

Carla ha detto...

Sì, oggi mi son riconnessa su #beer, ma il canale è vuoto.. eheh

Anonimo ha detto...

io sarei green-beret, ed ero l'unico non strano insieme a rubin quando non si faceva di 30 cannoni, comunque ti sei dimenticata di buccia, e in fondo parecchia gente dopo tutto questo tempo s'è normalizzata, giusto per usare un termine sovietico xD

Sayuri ha detto...

Occavolo, invasioni aliene!! Come ho fatto a perdermi questi personaggi... Domani quando vado mi metto a cercare questo Red-Owl! Anzi no, chissà chi mi ritrovo davanti...

Carla, vieni anche tu a Parma! Così magari mi spieghi cosa sbaglio con Linux, non sono ancora riuscita a connetterlo a internet, mi sento un bel pò utonta >.<

Carla ha detto...

Ehh sarò a Lucca per piante carnivore. Ma hai un router modem, un modem adsl usb? O ethernet? Scrivimi privatamente, l'email la trovi nel mio profilo.
P.s. Red-Owl è proprio di Parma, come Rubin ed Hyo, magari ci sono tutti e tre, sono un vero spettacolo.

GB! Eheh, da quanto non ci si sente. Come ho fatto a scordare il Buccia! Che mi si è addormentato in macchina! Va bhe magari un giorno mi leggerà e si incazzerà come una iena!
Un bacio catanese!

giovanni ha detto...

grande cleena!quanto tempo,meno male che ci sei tu a tenere viva la tradizione satanacorpense[con un piccolo aiuto del corra(hyo) che mi ha pastato il link)].Miticissima!tutto a posto?non sei ancora stata mangiata da una pianta carnivora?

giovanni ha detto...

ops...mi sono scordato di firmare...sono rubin e non so perchè viene giovanni...boh...

Carla ha detto...

Hola Rubin! Te come stai? Cosa si fa a Parma? Sei ancora lì? Io sono sopravvissuta alle piante carnivore e va tutto benone! Mannaggia sei andato a ripescare un vecchissimo post!
Buone cose! Ciao

giovanni ha detto...

bene grazie,studio!faccio matematica,sempre a parma!e te cosa combini?tutto bene?saluti

Carla ha detto...

io lavoro, eheh. Sempre a Torino, spero non per molto. Saluta Parma!

Ilio ha detto...

leggendaria #beer, ritrovo questo post solo ora, ma lascio volentieri una testimonianza. Un saluto a tutti

Carla ha detto...

Ahah ciao e benvenuto. Anche te eri su #beer? :)

Ilio ha detto...

uno della primissima guardia, sono arrivato qui tentando di recuperare informazioni su hyo e rubin che non sento da quasi 10 anni. Il tuo link alla pagina di hyo è stata prezioso, adesso cercavo qualcosa in più su GB e rubin.

Tutto è nato perchè stavo ripulendo la rubrica telefonica, conservo ancora i loro numeri di cellulare, ma non ricordo più i veri nomi :)

Carla ha detto...

ahhhh so nome e cognome di GB (che è tanto che non sento ma è mio amico su facebook a meno che non mi abbia cancellato), hyo ogni tanto lo sento ancora. rubin no, chissà che fine ha fatto, mi farebbe piacere rivederli, tant'è che ora vivo a bologna e sarei vicina. Hyo è andato a vivere e lavorare a Zurigo, è sempre stato un cervellone. GB e Rubin chissà :)

Carla ha detto...

infatti non era più mio amico su fb, ora lo striglio per bene :)

Ilio ha detto...

rubin l'ho incontrato una volta a Parma e una a Torino (HM 2003). Hyo non ho mai avuto occasione. GB l'ho visto all'HM 2002, 2003 ed è stato una settimana dalle mie parti. Bucciarati abita(va) dalle mie parti quindi abbiamo avuto modo di trovarci in loco, oltre che agli HM. Red-owl l'ho visto solo all'HM 2003, ma l'unica cosa che mi ha chiesto è se il mio filesystem era journaled. Manca il grande binduck all'appello però!

Carla ha detto...

allora è probabile che ci siamo incontrati nel 2003. sono passata a fare un saluto: ero una biondina magrina che non c'entrava assolutamente nulla con tutto il resto :)

oddio binduck, mi ricordo il nome ma non era venuto nel 2003, vero? non ricordo il viso

grande buccia, ce l'ho su gtalk anche se non ci scriviamo mai. red-owl è sempre pazzo? quanto mi fece ridere quella volta

Ilio ha detto...

binduck è arrivato l'ultimo giorno, poco dopo di me. Come ti dicevo non conosco molto red-owl. Di te però non mi ricoro, ma come ti dicevo sono passato l'ultimo giorno.

Carla ha detto...

grazie, è stato bello rileggere questo post :)