01 agosto 2006

Un lavoro da sogno

Mi sveglio molto presto, molto presto verso le 6.30. Ho messo la sveglia apposta stamattina, voglio andare a pattinare. Mia mamma si è messa d'accordo con alcuni servizi segreti per farmi ingrassare, lo so. E io voglio smaltire pattinando.
Voglio pattinare finché anche l'ultimo spaghetto alla puttanesca abbandona il mio corpo sotto forma di sudore.
Ieri mattina mi sveglio e sento odore di peperoni nell'aria. Mi sveglio con i peperoni attorno a me. Mia mamma si è alzata presto per cucinare, e con fare solenne mi annuncia che a pranzo ci saranno gli spaghetti alla puttanesca e di sera i peperoni ripieni. Di sera. Peperoni ripieni.
Sì, è uno dei miei piatti preferiti, soprattutto d'inverno, ma di sera.. dopo aver pranzato con spaghetti alla puttanesca.. mia mamma vuole che ingrassi, ne sono certa. A convincermi ancora di più è il fatto che prepara cose sfiziosissime apparentemente con pochissime calorie, come ad esempio spiedini fatti con zucchine alla griglia ma ripiene di sostanze indefinibili e molto buone (quindi grasse). Ieri sera, dopo aver rinunciato ai peperoni ripieni ho mangiato quelli, ma non so se ho fatto bene.
E il clou della mattinata è stato "Quando vai a Firenze perché la prossima volta non ti porti un po' di lasagna? La preparo io.".
Lasagna e agosto non sono parole che possono essere usate nella stessa frase. Le faccio notare che scendo sempre con uno zainetto e non saprei come portarla. "A mano." dice lei. Certo, così quando cambio treno potrei accidentalmente dimenticarla lì, sul primo treno e ops.. niente lasagna. Lasagna, capite?
Tornando alla mia sveglia mattutina.
Mi sono svegliata molto presto perché voglio andare a pattinare, e mentre la sveglia suonava io stavo sognando. La sorella di.
È chiaro: questo fine settimana forse conoscerò la sorella di, e se da una parte sono curiosa, dall'altra sono terrorizzata. Io non piaccio mai alle famiglie di.
Con la sorella di Pinguino il discorso più articolato era "Mmmm, che bel tempo che fa."
Poi mi riaddormento finché un delizioso cagnolino del piano di sotto (credo il boxer di nome Axel) comincia ad abbaiare furiosamente. Mi risveglio nel bel mezzo di un altro sogno.
Questo è un lavoro.
Protagonista è Roccio che pare lavori dietro le quinte di Experimenta. Programmando tutti quei bei giochini che tanto fanno divertire il pubblico. Il "dietrolequinte" di Experimenta sembra uno studio televisivo. Ricorda la Melevisione, o minchiate del genere. Io cerco lavoro, ovvio. A Experimenta c'è il famoso signor Walter, dal quale ho già fatto un colloquio, che mi dice che nulla, gli dispiace proprio ma non hanno nulla nulla per me. Finchè mi blocca e mi dice "Aspetta, un lavoro per te c'è, ma è un lavoro un po' brutto". Non importa, gli dico, ora come ora mi va bene qualsiasi cosa.
Mi porta in una stanza dove c'è un albero. Proprio così, un albero vero dentro una stanza, un albero che arriva al soffitto. Ai rami più alti degli alberi è appesa una busta per le maniche. Mi spiega che è un'attrazione per i clienti, loro si arrampicano sull'albero e riempiono la busta di palle che poi però devono essere levate. Il mio compito è svuotare la busta dalle palle. Meno male che non è il contrario, svuotare le palle dalle buste, se no mi veniva in mente Svuotapalle che non è carino.
Come faccio a svuotare la busta dalle palle? Eh, presto detto. Il signor Walter mi spiega che ci sono due elastici, due piccoli trapezi legati ad elastici ai quali mi devo reggere forte con entrambe le mani (dice che quello precedente era stato licenziato perché mollava la presa e cadeva in continuazione). L'elastico, non so perché, (ma nessuno lo sa, alla fine è un sogno) mi fa sbalzare in alto, e una volta arrivata in cima con una mano posso levare tutte le palle dalla busta. La cosa è complicata dal fatto che in mano ho anche il guinzaglio con Poldo (il mio bassotto) attaccato. Quindi io prendo i trapezi per fare una specie di prova, in mano ho il guinzaglio allungabile con Poldo. I trapezi mi tirano su, ma dato che sono leggera "rimbalzo" sul soffitto e scendo per poi risalire ancora. Mi trovo in alto, appesa. Mollo una mano mentre il mio Poldo piscia ovunque, per terra. Ficco la mano nella busta ma non sono palle, sono bottiglie d'acqua. E mi è proprio difficile prenderle con una mano sola perché pesano. Però ci riesco e le scaravento a terra. Poi scendo e sgrido Poldo e mi rendo conto che nella stanza c'è un magnifico Rottweiller non legato, che sta su una panchina immobile. Allora mi prende paura perché Poldo si sente un alano, ma non ha ancora capito che è un bassotto e chiunque potrebbe mangiarselo vivo.
Comunque da quello che ricordo il sogno finisce qui, poi il cane di sotto mi ha svegliata. Chissà come andava a finire il mio nuovissimo lavoro da sogno.
Comunque adesso, che il sole non è ancora altissimo e forse la temperatura è accettabile, vado a pattinare.
Vado a smaltire gli spiedini fintimagri della mamma e a preparare spazio per i peperoni di oggi.
Entrerò in coma digestivo, lo so. Se domani non scrivo nulla, vi prego, se qualcuno di voi ha il mio numero mi chiami per svegliarmi.
Che dopodomani parto, non posso mica permettermi di dormire.

11 commenti:

NuclearBufo ha detto...

Eheheheh
Da come scrivi devi avere un rapporto bellissimo con gli animali.
Divertente il sogno, specialmente il bassotto "fuori controllo".
:)
In bocca al lupo per il lavoro. Vedrai che qualcosa si muoverà.
GL

Carla ha detto...

Sì, a me piacciono molto gli animali.
Poldo è davvero fuori controllo, anche nella realtà.

Crepi, qualcosa spunterà. Ormai a Settembre credo..

Carla

lesterbangs ha detto...

beh divertente... forte questa cosa di tua madre :) :)

vabbè un saluto

regards

NuclearBufo ha detto...

Comunque invidio i tuoi camaleonti.
Tempo fa avevo pianificato di prendermene uno anch'io (oppure un geco, avevo visto un bellissimo geco leopardo in un negozio vicino a casa mia), poi ho dovuto rinunciare e "ripiegare" sui paguri terrestri, visto che mia moglie ha mostrato molte perplessità sull'eventualità di tenere in casa del cibo vivo.
Peccato.

Carla ha detto...

Ciao Lester :). Benvenuto.

NuclearBufo: anche mia mamma era più che perplessa. Ma poi le persone si abituano a tutto, anche ai grilli che cantano in casa (giuro). E comunque se tu decidessi di avere dei camaleonti, dato che sei di Torino, io potrei regalarti tutti e due i miei cama in blocco, con tutta l'attrezzatura. Se mi sposto è difficile che io riesca a portarli con me. Parliamone!

NuclearBufo ha detto...

Eh, sarebbe bello. Il problema resta il "cibo". Mia moglie ha una vera repulsa per gli insetti, le fanno senso anche quelli che trovo in giro e porto a casa (quando ho portato a casa lo scarabeo rinoceronte, lei non c'era, l'ho messo su un foglio, gli ho disegnato un cerchio rosso attorno col pennarello, ed ho scritto E' UNO SCARABEO RINOCERONTE. N-O-N E' UNO SCARAFAGGIO. NON BUTTARE!)
E' lei da convincere.
Organizziamo un camaleonte-day, magari riusciamo a tirarla dentro (non credo).
:)

Carla ha detto...

Guarda, alla fine basta guardarle ste bestiole che ti innamori. Glielo facciamo camminare sul braccio e entro 5 minuti sarà lei a chiederti di averlo.
Rimane il problema insetti. A me piacciono, molto, mi piacciono molto anche i ragni, ma io vengo da Marte, si sa.
Lo scarabeo rinoceronte è sensazionale. Ma era vivo?

NuclearBufo ha detto...

No, era morto. Me l'ha portato un utente alla scrivania, avvolto in un tovagliolo di carta. Adesso ce l'ho sulla libreria, accanto a un "cucciolo" di cervo volante. Un amico (appassionatissimo di insetti) mi ha promesso un cervo volante maschio, più grosso, e anche uno scorpione d'acqua (Nepa). Pensavo di creare un diorama con lo scarabero rinoceronte, qualcosa tipo un ramo e i due insetti che si fronteggiano.

Comunque mia moglie ha difficoltà già con i miei insetti, che comunque sono morti. Ma i camaleonti mangiano solo insetti o anche frutta e/o cibo in scatola? Quando ero lì lì per prenderlo mi sono comprato il libro 100sauri
http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?feature=cover&isbn=8843582968
per trovare qualche informazione, ma mi sembra di aver capito che il cibo vivo è comunque essenziale.

Carla ha detto...

Solo cibovivo, sì.. mi spiace.

Frutta e verdura solo in alcuni cama, e solo dopo il cibo vivo

Zion ha detto...

come contorno, insomma. :D:D:D

Siete strani voi due: forse è per questo che mi piacete così!!!
Hihihi

Zion :)

Carla ha detto...

Esatto! Come l'insalata per noi, no?
ehehe

un bacione