10 maggio 2007

Ieri straordinario fino alle 21.30. Non è male stare di sera in Seat. Le luci si spengono, le chiamate sono di meno, rimane solo un team leader e non c'è tutto il chiasso che c'è di giorno. In sala relax c'è addirittura silenzio. Ho avuto modo di leggere qualche pagina del libro che abbiamo comprato io e Roccio: è molto bello. E parla (per 500 pagine) di un numero. Incredibile.

Sono dovuta andare in macchina, io odio guidare. Soprattutto litigare con chi vuole lavarti i vetri a tutti i costi e riesce a sporcarteli ancora di più.

Ma quando arriva sabato?
Ho la mente annebbiata da pollo e patate e sonno post-pranzo (datemi un caffè, presto!).
Caffè caffè caffè. E poi mi sistemo per andare al lavoro. Che sonno incredibile. Devo preparare il regalo per la mia mamma. Sonno. Zzz.

5 commenti:

Rob ha detto...

E secondo te io dovrei lasciare dei commenti a un post come questo?

Carla ha detto...

E secondo te potrei mai rispondere a un commento del genere?

Rob ha detto...

sei una che vuole l'ultima parola?

Carla ha detto...

No, tu dici?

Rob ha detto...

no, non credo!