01 giugno 2007

Il cactus mi somiglia molto.
Vive in posti dove sembra non crescere nulla, eppure c'è lui. Sotto il sole cocente e senz'acqua. Spine appuntire per proteggersi da chi vuole mangiarlo. Le sue necessità sono minime e cresce con una lentezza esasperata. Troppa acqua lo uccide. Poi, quando si sente pronto, tira fuori un fiore più grande di lui. Un fiore dal colore vivace.
Ed è allora che capisci che le spine non servivano per proteggere se stesso. Ma la cosa più bella che possiede. Il suo fiore.

Canzone del giorno: Live Your Dreams Save the Last Dance soundtrack

1 commento:

Rodrigo ha detto...

Oi, achei teu blog pelo google tá bem interessante gostei desse post. Quando der dá uma passada pelo meu blog, é sobre camisetas personalizadas, mostra passo a passo como criar uma camiseta personalizada bem maneira. Até mais.