01 febbraio 2009

Attenzione: caduta teschi



In una domenica pomeriggio a San Gimignano possono capitare tante cose. Tanti piccoli miracoli.
Ad esempio una giornata piovosa e freddissima, una sfiga per tanti ma un culo micidiale per noi che senza troppi turisti intorno abbiamo potuto fare gli scemi più del solito.

Al più presto, foto! Ovviamente censurerò le altre persone con meravigliosi rettangolini neri come nella copertina della migliore rivista porno amatoriale (sic).

Ma soprattutto un museo che mi era sfuggito, un altro museo della tortura che voglio andare a visitare (oggi non ce n'è stato il tempo).

Abbiamo una nuova amica in casa, una felce arrivata ieri che chissà quanto sopravviverà.
Ecco una foto dell'amica felciosa.



Ci sono anche tre piccole mimose pudiche, comprate per un misero euro l'una alla cooperativa agricola di legnaia.

Foto foto foto.








Notare come la capra con la barba assomigli in maniera impressionante a Roccio.

Canzone del giorno: Mille giorni di te e di me Claudio Baglioni (ma solo perché è stata protagonista di un mitico gioco da tavola, il partini!!

4 commenti:

Ale ha detto...

mmm che gioco è il partini? :D

Carla ha detto...

E' un gioco da tavolo molto carino! Non è il classico gioco dell'oca dove bisogna arrivare al traguardo con le pedine, si gioca in due squadre. A turno ogni giocatore prende un gettone in cui c'è scritto il gioco che deve fare. I giochi sono sei:
- vai in scena (mimo)
- modella e indovina (bisogna modellare una pasta di mais)
- non è così (una sorta di taboo ma al contrario, non bisogna dire cosa è ma cosa non è. ad esempio se devo dire auto posso dire "non ha due ruote")
- musica maestro (si fanno indovinare dei motivi alla propria squadra solo fischiettando)
- chiaro e tondo (tutti scrivono qualcosa su chi ha pescato il gettone e il giocatore deve indovinare quali frasi sono state scritte dai suoi compagni di squadra)
- prendi al balzo (o simili non ricordo bene il nome, si gioca con palline e bicchierini).

A seconda del gioco scritto sul gettone si pesca la carta corrispondente. Per ogni gioco (tranne gli ultimi due) si legge la categoria corrispondente (per esempio per musica maestro magari "canzoni famose degli anni '80") e poi tempo una clessidra, si deve far indovinare agli altri almeno un tot di termini, indicati sulla scheda.
Se la squadra vince, acchiappa il gettone.
E alla fine vince la squadra che ha più gettoni.

Molto molto carino, è un gioco che unisce tanto!

Zion ha detto...

il partini l'ho regalato questo natale a una mia amica...ci dobbiamo ancora giocare!!! lei è una patita dei giochi da tavolo...e anche io non disdegno.

Zion

Carla ha detto...

Provatelo, io lo trovo molto carino! Non è lunghissimo e facendo molti giochi non ti annoi!