24 aprile 2006

Il giorno prima di oggi


Ieri avrei dovuto conoscere la ragazza di Gesù. Nella storia della Bibbia non ricordo sia mai capitata una cosa simile, quindi tale evento andava documentato. Io e Minchietta Uno eravamo provviste di fotocamera digitale per l'occasione. Invece Gesù ci ha dato pacco. Doveva fare un impianto elettrico o simili, non ricordo bene, e avrebbe finito nel pomeriggio tardi. Va bene, gli scrivo, semmai ci vediamo solo noi domani sera.
Poi mi chiama Snoopy. Dobbiamo rivedere le nostre tattiche. Io dico basta tattiche. Tanto alla fine sono una rompiballe, è giusto che tutti vedano subito i miei difetti. Alè. Sì, voglio scrivere sms a chi mi pare, mail, e robe simili. Sto meglio se lo faccio, voglio sentirmi me stessa. Basta tattiche.
Poi di Gesù ieri sera nessuna notizia, così mi addormento, libro alla mano e bavetta all'angolo della bocca (ma che bella immagine, eh?).

Stanotte arriva un messaggio, lo leggo e lo cancello subito. Così stamattina non ricordo se l'ho solo sognato o l'ho ricevuto davvero. Il messaggio era di Gesù, ore 00.26, diceva "Non ci crederai, ho finito solo adesso. Sono distrutto e vado a dormire. A presto, ciao.".
Grazie Gesù, potevi dirmelo anche tipo alle 20 che eri ancora impegnato. Così io avrei fatto la stessa fine, libro alla mano e bavetta all'angolo della bocca, ma almeno con la consapevolezza che non ci saremmo visti.

Ieri pomeriggio è stata una bella giornata, anche senza le parabole di Gesù. Eravamo in quattro. Io, Minchietta Uno, Ducci e Pinguino. Gelato a Collegno e poi via, a Susa, a vedere la mostra di Carlo Magno. Vorrei riempirvi di particolari della mostra, ma dimentico tutto in fretta. L'unica cosa per cui potrei festeggiare è stata una domanda che ho avuto il coraggio di fare davanti a tutti, alla guida. Io sono timida. Domandare davanti a tutti è una cosa che non faccio sovente. Anzi, mai.

E poi abbiamo fatto una passeggiata dove ho avuto modo di fotografare le rane che amoreggiavano in uno stagnetto. Beate voi, ranocchie.
Uh, e ho anche una bellissima foto dove io e Minchietta Uno siamo sedute su una panchina e, sul muro dietro di noi, proprio sopra le nostre teste, una bellissima scritta: "PORCO IO". Evidentemente qualcuno ha cancellato una D da qualche parte. Indovinate dove?
Susa è proprio bellina. Una delle prima volte che sono uscita con Gesù sono andata proprio in quei posti. Nei pressi delle panchine di porcoio. Dietro le rovine romane.
Mentre lui paraboleggiava, il vento faceva sbattere le imposte delle finestre dell'edificio dietro di noi. Odore di alberi. Stelle galeotte..

Canzone del giorno Un bacio a mezzanotte Quartetto Cetra

9 commenti:

Rob ha detto...

Beata te Carletta. Conosci Gesù e lo annunci solo ora?
Ha la barba?

Carla ha detto...

Lo avevo descritto già nel post "noi vere cozze". quando lo avevo conosciuto sì, Gesù aveva barba e capelli lunghi.. adesso purtroppo no.. mannaggia..

Anche Gesù cambia stile.

roccio ha detto...

non del tutto, forse ha solo cambiato posto e nome...

Drest ha detto...

cos'hai domandato davanti a tutti?

Pinella ha detto...

Scusa ma questo Gesù è tuo fratello?
Ma è proprio il suo nome di battesimo?
Ciao!

Carla ha detto...

drest, ho chiesto con cosa facevano i colori in quei libri medievali.. una domanda cazzona.. lossò

però non ha saputo dirmi con cosa facevano l'arancione! tiè :-)

Carla ha detto...

x pinella: Gesù è ovviamente un nomignolo che gli ho dato!

scherzavi, vero? dimmi di sì..

Pinella ha detto...

No, non scherzavo, tutto è possibile, ma non mi hai detto se è tuo fratello!

P.s.: un nomignolo così poi perchè?

Carla ha detto...

Non è mio fratello, no. Sarebbe bello però..

L'ho chiamato così perché quando l'ho conosciuto aveva barba e capelli lunghi e sembrava molto hippy. Sai, Gesù è l'Hippy con la h maiuscola..