14 giugno 2006

La paura più grande

Una delle mie più grandi paure è far suonare quei cosi all'entrata o peggio, all'uscita di un negozio. Quando passi attraverso e loro cominciano ad accusare con un BEBEEP persistente e fastidioso. Credo di averla superata quella paura.
Perché.
Qualche giorno fa, a Firenze, in qualsiasi negozio entrassi facevo suonare ogni cosa. Anche quando uscivo. Finchè la guardia mi ha chiesto "Cosa vogliamo fare?". Non può chiedermi di aprire la borsa, ma io curiosa, l'ho fatto lo stesso. E ho cominciato a smantellare la mia borsa alla Mary Poppins, facendomi aiutare da San Roccio. Io senza borsa non suono, io con la borsa suono. Togliendo le chiavi suono lo stesso. Togliendo la digitale idem. Alla fine ci rinunciamo, va bene così.
A Torino non mi era mai capitato. Fino a ieri.
Vado in un centro commerciale. Devo comprare, nell'ordine:
cialde di caffè
spazzolino
assorbenti
pollo per cani
Prima ovviamente entro nel negozio di scarpe. BEBEEP BEBEEP. Lo sguardo accusatore dei torinesi su di me. Io mi guardo attorno, faccio quasi finta di nulla ed entro. E penso "Brava pirla, e ora uscire sarà peggio". Passeggio, trovo un paio di scarpe da ginnastica che mi piacciono tantissimo ma costano la bellezza di 90 euro. Quindi ci passo davanti, le provo. Vado via. Poi ci ripasso, le riprovo, e poi vado via.
Incredibilmente riesco ad uscire da questo fastidioso loop e mi avvio all'uscita. E ancora. BEBEEP BEBEEP. La commessa mi fa cenno di rientrare. Gli occhi accusatori dei torinesi su di me. A Firenze non sono così accusatori.
Mi chiede di prendere il portafogli e di passarlo attraverso i cosi. BEBEEP BEBEEP. Scoperto l'arcano. Pare ci sia un'etichetta all'interno del portafogli che fa scattare l'allarme. Me lo smagnetizza e io esco tranquilla.
Adesso il problema è: quale cazzo di etichetta sarà?
Forza, giocate con noi. In palio ricchi premi.

5 commenti:

Fly ha detto...

In genere è una barrettina, e si trova in una delle "tasche" in cui metti i soldi di carta...

Zion ha detto...

esatto, io a Bari due weekend fa ho fatto impazzire quelli di Zara...in pratica in una giacca a vento ne avevo tre, tutti attivi!
O_O ma come ho fatto a far suonare solo gli allarmi di Zara e per di più solo a Bari?

Misteri dell'elettronica moderna! :D

Carla ha detto...

Fly: ritenta, sarai più fortunata :)

Zion: misteri della fede. Anche io a Torino sono sempre entrata e uscita da dovunque e quel portafogli l'ho comprato un mese fa. Firenze me l'ha riattivato! Bari lo ha riattivato a te. Mi viene un dubbio..

Ale ha detto...

A me era scattato l'allarme nel negozio di alimentari e quant'altro della stazione centrale.
Il mio zaino era completamente pieno, sottovuoto.
Il tipo della sicurezza me l'ha fatto aprire e ha arguito che fosse il codice a barre della smemoranda...

Anonimo ha detto...

A me hanno fatto togliere gli stivali all'aeroporto di Linate e li hanno fatti passare nel metal-detector ed io scalza lì a gardare. Bella figura di.....l'arcano era: ferro nel tacco (swono dei texani).
Accidenti......