27 maggio 2006

Come ci sono arrivata

Ricapitolando. Non è così difficile vivere, basta solo non farsi bloccare da paure inutili. Ad esempio, se il tuo capo urla e sbraita e batte i pugni contro la scrivania e ti fa saltare i nervi solo perché è un pirla, tu diglielo. Sei un gran coglione. Se senti che qualcosa ti sta sfuggendo tra le dita forse puoi ancora recuperarla, se fai in tempo. Ogni lasciata è persa. E non si devono avere rimpianti.
Se c'è qualcosa che può renderti più felice, fallo. Insomma, non bisogna essere dei geni. Sto pensando a quanto sono fortunata ad avere quello che ho. Ad essere circondata dalle persone che ho attorno. A quelle che riescono a farmi sorridere, perché, figliuoli, non sbattete mai le porte in faccia a chi vi strappa un sorriso. A chi vi pensa quando siete lontani. A chi vi vuole bene ancora prima di potervi abbracciare.
In fin dei conti è questo quello che conta. Poter illuminare il mondo della luce che abbiamo dentro, poter risplendere dei nostri sorrisi. E rendere luce tutto ciò che è buio.

8 commenti:

Marcocap24 ha detto...

:-)
Solo una faccina, simbolo di quanto mi trovi in sintonia con quest post e altri simili che hai scritto.
Non ti conosco affatto, ma da qualche settimana leggo molto volentieri il tuo blog.

Carla ha detto...

Grazie Marco, in questi labirinti virtuali siamo in pochi a conoscerci dal vivo. Ma è bello sapere che passeggi tra i miei pensieri e li senti anche tuoi.
Un sorriso anche a te. :-)

Rob ha detto...

Insomma, hai mollato un pugno in faccia al capo o no?

Carla ha detto...

Macchè: però gli ho detto che nonostante fossi l'unica donna là dentro, ero l'unica persona non mestruata della situazione. Calma, calma.. Non c'è fretta, e non c'è ragione per innervosirsi.

drest ha detto...

Beh, insomma. Tutto ha conseguenze, anche dire al tuo capo che è un idiota.
stavolta non sono del tutto d'accordo.

a2d6a ha detto...

Sei fantastica!

;)

Carla ha detto...

Grazie A2d6a cara..

Anonimo ha detto...

Io l'ho fatto ed è per questo che sono perennemente senza lavoro...

anonimo disoccupato